Acido ialuronico: controindicazioni e accorgimenti


Scritto da Adele Sparavigna

Dermatologa e Venereologa / Dermatologist and Venereologist


Acido ialuronico: controindicazioni e accorgimenti

Facciamo chiarezza: l’acido ialuronico ha qualche controindicazione? È necessario prestare attenzioni in alcuni casi particolari. Scopriamo insieme quali devono essere le precauzioni in queste situazioni.

Acido ialuronico, controindicazioni per la medicina estetica

L’impianto intradermico di acido ialuronico può essere considerato una tecnica sicura e affidabile, essendo l’acido ialuronico una sostanza già presente nel corpo umano, che si riassorbe nel tempo e che scompare naturalmente. Tuttavia, esistono alcune controindicazioni che richiedono un’attenta valutazione preventiva da parte del medico per giudicare se l’impianto può essere eseguito o meno.

Acido ialuronico, controindicazioni in gravidanza, allattamento e in pazienti oncologici

Soggetti affetti da severe forme di allergia, malattie autoimmunitarie, donne in gravidanza o allattamento rappresentano controindicazioni assolute. Nel caso di soggetti affetti da patologie tumorali si dovrebbe valutare di caso in caso, in base al decorso della malattia, alle terapie assunte, al tipo di tumore. È infatti esperienza comune che pazienti neoplastiche richiedano interventi di medicina estetica alla ricerca di un miglioramento del proprio aspetto come ausilio psicologico. Questo tipo di richiesta non dovrebbe mai essere sottovalutata o, peggio, ignorata.

Acido ialuronico, controindicazioni e coagulazione

Particolare attenzione dovrà essere posta poi ai soggetti in corso di terapia antiaggregante piastrinica, anticoagulanti oppure in caso di assunzione di particolari integratori alimentari ad effetto fluidificante sul sangue: questo perché potrebbero comportare la comparsa di ematomi in seguito alle “punturine”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *