Chi fuma rischia la pelle.


Scritto da Adele Sparavigna

Dermatologa e Venereologa / Dermatologist and Venereologist


Chi fuma rischia la pelle.

Il fumo non fa male solo al cuore e ai polmoni, ma anche alla pelle che invecchia e si ammala. A vista d’occhio.

Sappiamo tutti quanto il fumo possa essere dannoso per la nostra salute, in particolare per il nostro apparato respiratorio, per il nostro cuore e per l’aumentata probabilità di sviluppare forme aggressive di cancro. Meno si sa, invece, su quanto gli effetti del fumo si ripercuotano anche sulla nostra pelle. A causa del vizio del fumo, la nostra pelle, infatti, rischia un aggravamento di malattie cutanee preesistenti, quali, ad esempio, gli eczemi, la psoriasi, l’alopecia, anche perché il fumo induce una ridotta risposta di queste malattie alle terapie. Molto frequente è una ritardata e difettosa guarigione delle ferite che rende problematici gli interventi chirurgici nei tabagisti, i quali sviluppano facilmente infezioni e producono cicatrici ampie e rilevate.

 

Il fumo fa invecchiare la pelle

Le prime segnalazioni di una relazione tra tabacco e aspetto senile della pelle risalgono a un articolo apparso su Lancet quasi 150 anni fa: il viso del fumatore si presenta scavato e pone in risalto le prominenze ossee dello scheletro facciale. Inoltre, la pelle appare cosparsa di macchie su un colorito giallo-grigiastro oppure soffuso da capillari dilatati. Oggi sappiamo che l’alterazione del colorito testimonia un’alterata regolazione del microcircolo.

 

Più recentemente, è stato coniato il termine “smoker’s face” che incorpora in sé tutta una serie di caratteristiche tipiche del volto dei fumatori di lunga data: zampe di gallina, rughe accentuate intorno agli occhi, guance cadenti, perdita di elasticità della pelle, ecc. Una miriade di rughe insorge sulla superficie con netto anticipo rispetto ai non fumatori, così da simulare un’età cutanea più avanzata di almeno dieci anni. Tali solchi sono più stretti e profondi del normale e incidono, con particolare severità, la zona latero-oculare, le guance, il labbro superiore e gli angoli della bocca. I pori, poi, appaiono dilatati e le palpebre rigonfie.

 

Fumare distrugge gli antiossidanti e intacca il microcircolo

Come potrebbe dunque rendere la pelle migliore? Nel fumo di una sigaretta sono presenti circa quattromila componenti tossici dotati di attività in vario modo nocive per le cellule e i tessuti. L’esposizione a queste sostanze può provocare profonde alterazioni in tutte le cellule dell’organismo e in particolare in quelle della pelle, che sono particolarmente esposte anche al fumo passivo. A ogni boccata, vengono inalati centinaia di milioni di radicali liberi!

 

L’inalazione di una sola sigaretta riduce, transitoriamente, di circa un terzo l’irrorazione superficiale. Il fenomeno è dovuto a una stimolazione abnorme del sistema nervoso vegetativo esercitata direttamente dalla nicotina ed è più pronunciato e duraturo nei fumatori abituali in quanto a lungo andare anche i meccanismi di recupero del nostro organismo risultano compromessi e dunque meno efficienti.

 

Attenti all’effetto combinato di fumo e sole

Last but not least, il danno cutaneo da fumo si sovrappone per molti aspetti a quello dovuto all’esposizione incauta e prolungata alle radiazioni solari. Fumo e sole, pur essendo indipendenti. sono in grado di potenziarsi a vicenda. Inoltre, alcune molecole liberate dal fumo di tabacco risultano “fototossiche” ossia, accumulandosi nella pelle, si eccitano alla luce del sole e determinano conseguenti alterazioni delle strutture cellulari.

 

Ma in quanto tempo si vedono i risultati, quando poi si smette di fumare? Bastano tre mesi: la pelle diventa più luminosa e le rughe si riducono sensibilmente. Migliorano anche il colorito, l’elasticità e la texture. Insomma tutto quello che promettono le miracolose creme di bellezza si può avere gratis, smettendo di fumare, anzi risparmiando pure i soldi delle sigarette. La prossima volta che accendete una sigaretta, pensateci.

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]