Ananas: proprietà e benefici per il nostro benessere


Scritto da Dottoressa Mirella Gallo

Tecnologa Alimentare & Personal Trainer / Food Technologist & Personal Trainer


Ananas: proprietà e benefici per il nostro benessere

E’ considerato il frutto dietetico per eccellenza, l’ananas però è importante anche per il nostro organismo, ecco quali sono le sue principali caratteristiche.

Si approssima la primavera ed è tempo di pensare alla bellezza della nostra silhouette, non soltanto prendendoci cura della pelle con l’uso di prodotti cosmetici e di trattamenti dermoestetici, ma anche dal punto di vista nutrizionale, consumando alimenti che ci aiutano a depurare e disintossicare l’organismo dallo “stress invernale”. L’ananas, un frutto esotico della famiglia delle Bromeliaceae, può essere considerata uno dei tanti rimedi “dietetici”, alleati della nostra pelle e del benessere.

Questo alimento si presta a numerose ricette per la sua gustosa versatilità  ed è molto utile anche nelle diete dimagranti per il suo basso apporto calorico (100g di prodotto apportano circa 50 Kcal). L’ananas ha numerose proprietà benefiche dovute al prezioso patrimonio di vitamine e minerali che possiede. Al pari di limoni ed arance, questo frutto esotico ha una cospicua porzione di acido ascorbico (vitamina C) e di acido citrico, in quantità di poco inferiori a quelle contenute in questi agrumi. Quindi nei periodi di convalescenza, negli stati febbrili o nelle sindromi influenzali, il consumo di ananas può essere una valida alternativa al succo di arance o limoni. Proteine, zuccheri, lipidi, vitamine (come la A, quelle del gruppo B, la E, la PP e la K), gli acidi organici (come il malico, il folico, il cinnamico e l’ossalico), i minerali (calcio, fosforo, potassio, magnesio, selenio, ecc.) e le fibre fanno di questo frutto uno strepitoso mezzo naturale per combattere la cellulite, la ritenzione idrica, l’invecchiamento cutaneo, l’ipertensione arteriosa, la cattiva circolazione, la stitichezza e la diarrea, l’ipercolesterolemia, l’obesità, alcune forme di anemia, la gotta e la formazioni di calcoli.

Il suo ruolo di alimento del benessere è dovuto principalmente alla presenza della bromelina: un enzima proteolitico, ma termolabile (la cottura dell’ananas provoca la denaturazione di questo enzima) che vanta numerose caratteristiche benefiche. La bromelina accelera l’assimilazione di proteine complesse (in questo senso ha azione digestiva), allevia i dolori artritici e interviene nel riassorbimento di piccoli edemi (ha azione antinfiammatoria), insieme agli acidi organici rappresenta una vera e propria “riserva alcalina” per la prevenzione del cancro (azione antitumorale), interviene nel meccanismo brucia-grassi se inserita nei regimi dietetici (azione dimagrante), interviene nella risposta immunitaria come componente regolatrice (azione immunomodulante). Infine l’ananas è anche un alimento afrodisiaco.

Come consumare questo frutto? L’ideale è consumarlo fresco e in tutte le sue parti edibili (gambo e polpa) in pezzi o centrifugati e senza aggiunta di zuccheri. Una ricetta molto gustosa, rinfrescante ed energizzante per nutrire ed illuminare la pelle? La lattuga all’ananas: un tripudio di benessere grazie a semplici ingredienti come qualche foglia di lattuga, ananas in pezzi e manciate di mandorle e gherigli di noce, un pizzico di peperoncino, un filo di olio extravergine di oliva e un tocco di sale. Un’insalata fresca e dal sapore molto particolare. L’ananas è un alimento “che fa bene”, ma attenzione ad alcune controindicazioni: può provocare allergie (come l’orticaria), inasprire la gastrite e l’ulcera e interagire con i farmaci coagulanti.

 

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]