Tutte le virtù della cannella


Scritto da Dottoressa Mirella Gallo

Tecnologa Alimentare & Personal Trainer / Food Technologist & Personal Trainer


Tutte le virtù della cannella

La cannella è una spezia profumata dall’incantevole profumo e sapore dolce.

Questa corteccia si presenta in bastoncini secchi o ridotta in polvere ed è molto apprezzata in pasticceria, soprattutto in Europa. È nella cucina asiatica, però, che regna sovrana nella lista degli ingredienti di molti piatti dolci e salati a base di carne.

Quali sono le sue virtù? Oltre a soddisfare i palati più esigenti per il suo gusto particolare, sembrerebbe che questa spezia, ricca di fibre, manganese, ferro e calcio, abbia delle proprietà benefiche per la salute. In Cina, ad esempio, è molto utilizzata per combattere la nausea, i dolori mestruali, il raffreddore ed alcuni virus intestinali. Studi americani hanno dimostrato che 6g di cannella al giorno possono aiutarci a ridurre zuccheri, trigliceridi e colesterolo LDL nel sangue. Inoltre è stato osservato che sarebbe in grado di inibire la proliferazione dell’Helicobacter Pylori, un batterio che ormai alberga nello stomaco in modo endemico. I ricercatori danesi ne hanno inoltre scoperto l’utilità nell’alleviare i dolori dell’artrite. Dulcis in fundo, è proprio il caso di dirlo, è stato rilevato come la cannella sia un ottimo stimolante cognitivo (insomma, consumandola si è meno smemorati!).

Come assumerla? Possiamo aggiungere questa spezia in tutte le nostre ricette, secondo i gusti personali. Gli amanti delle tisane, usano aromatizzare i loro infusi o preparare bevande bollendo acqua con miele, cannella e un pizzico di pepe, ad esempio: in questo modo si ottiene tra l’altro, una sorta di tè in grado di “disinfettare” tutto il cavo orale o alleviare i malesseri del ciclo mestruale. I più golosi, invece, possono aggiungere anche mezzo cucchiaino di cannella nelle preparazioni artigianali di dolcetti, biscotti, pasta frolla, ecc. ed il senso di colpa per il “peccato di gola” farebbe spazio a un sentimento di approvazione per “l’utilità” dell’ingrediente aggiunto. Provate ora ad aggiungere la cannella al vostro stufato di agnello o di manzo. Vedrete che sapore!

 

 

Fonti:

sito web
www.ansa.it
libro
“La grande enciclopedia della cucina” di A. Willan

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]