Vitamina C: la regina degli antiossidanti


Scritto da Dottoressa Mirella Gallo

Tecnologa Alimentare & Personal Trainer / Food Technologist & Personal Trainer


Vitamina C: la regina degli antiossidanti

La vitamina C o “acido ascorbico” è una vitamina idrosolubile presente principalmente negli agrumi, negli spinaci, nelle verdure a foglie scure e nella frutta in genere.

L’uomo non è in grado di sintetizzare da sé questa vitamina, ma deve assumerla con gli alimenti. Perché è importante per il nostro organismo? L’acido ascorbico ha numerose funzioni tra le quali annoveriamo la sua partecipazione alla sintesi del tessuto connettivo, degli acidi biliari e degli ormoni steroidei, al buon funzionamento del sistema immunitario e al metabolismo del ferro. Inoltre la vitamina C è in grado di legarsi ai radicali liberi inattivandoli e bloccandone il successivo processo di ossidazione. Per questo è un ottimo antiossidante, ideale per contrastare i fenomeni di invecchiamento cellulare. Una carenza di vitamina C provoca lo scorbuto, mentre un’assunzione eccessiva comporta disturbi gastrici e diarrea, anche se è raro un suo accumulo fisiologico nell’organismo. Come assumerla? Questa vitamina è molto sensibile alla luce e alle alte temperature e può essere distrutta o inattivata anche da alcuni farmaci, dal freddo, dalla dialisi, dal bicarbonato di sodio e da un eccesso di ferro e rame. In presenza di altre vitamine (A ed E), dei flavonoidi e di alcuni minerali (calcio e magnesio), l’azione antiossidante della vitamina C si manifesta nella massima espressione. Si consiglia, quindi, il consumo quotidiano di verdure crude e frutta fresca per mantenerne costante il suo apporto e per permetterne un sicuro assorbimento.
Fonte: scuola.airc.it

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]