Mal di testa da sinusite


Scritto da Francesca Merlo


Mal di testa da sinusite

Tra tutti i mali di testa di cui cui spesso si soffre, ne esiste uno la cui causa è ben conosciuta: mal di testa da sinusite.

Mal di testa da sinusite: di cosa si tratta?

La sinusite è letteralmente una infiammazione dei seni paranasali: nel caso in cui vi sia una infezione localizzata al naso e alle vie aeree superiori, il gonfiore conseguente impedisce o rallenta il regolare deflusso del muco tra seni paranasali e naso.

In questo caso si crea un aumento di pressione nei seni che può causare il male di testa.

Mal di testa da sinusite: cause e sintomi

La sinusite ha diverse forme, che si differenziano a seconda della ricorrenza e durata: viene definita acuta quando il suo decorso è di poche settimane, subacuta se dura 4-12 settimane, cronica se tormenta per parecchi mesi o anni e infine ricorrente se vi sono più attacchi in un anno.
Le cause possono essere molteplici; un raffreddore che evolve in una infezione batterica, una rinite allergica, la deviazione del setto nasale o polipi che ostruiscono il passaggio tra seni paranasali e naso.
Vi sono inoltre comportamenti o situazioni che possono contribuire allo sviluppo di questa patologia: forti sbalzi di temperatura o pressione, uso eccessivo di decongestionanti nasali, il fumo di sigaretta e le immersioni subacquee.
La sintomatologia può essere caratterizzata da respirazione difficile, tosse specie notturna, nausea e riduzione di gusto e olfatto. Il dolore alla testa è pulsante e localizzato alla fronte ma anche al viso e attorno agli occhi, quasi sempre interessando la metà del volto.

Mal di testa da sinuste: i rimedi

Il trattamento della sinusite si può effettuare in prima istanza, ma sempre sotto controllo medico, con riposo, decongestione nasale e antidolorifici o antiinfiammatori; nei casi più gravi con antibiotici, trattandosi di infezione batterica, o con antistaminici se esiste una allergia.
Alcune azioni volte a migliorare la sintomatologia possono essere adottate: umidificazione dell’aria domestica, inalazione di vapore durante bagno o doccia, impacchi caldi su fronte e occhi, bere molto per idratare la secrezione, irrigazioni nasali come ad esempio soluzioni saline a base marina, oli essenziali come olio di melaleuca, suffumigi.

 

Fonte: www.saperesalute.it

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]