Occhi stanchi e infiammati? Una soluzione è l’acido ialuronico


Scritto da Adele Sparavigna

Dermatologa e Venereologa / Dermatologist and Venereologist


Occhi stanchi e infiammati? Una soluzione è l’acido ialuronico

Oltre che in dermatologia, ortopedia e medicina estetica, l’acido ialuronico è utilizzato con successo  anche nei colliri.

L’acido ialuronico sotto forma di collirio si utilizza soprattutto perchè questa sostanza rispetto ad altre, è più naturale e affine alla nostra biochimica e quindi si incorre meno in possibili allergie. L’utilizzo oculare dell’acido ialuronico è soprattutto per agire sulla secchezza degli occhi, che può insorgere per svariati fattori: uso di lenti a contatto, stanchezza (ad esempio per chi trascorre molte ore davanti al PC), esposizione al sole (al mare, in città, in alta montagna), disidratazione e malattie autoimmuni. Anche l’irritazione oculare ed in particolare i microtraumi della cornea possono giovarsi dell’applicazione di formule a base di acido ialuronico.

La molecola di acido ialuronico si presenta sotto forma di grossi aggregati molecolari che le conferiscono, insieme all’acqua trattenuta, la consistenza di un gel. L’acido ialuronico, molecola endogena del nostro organismo, ha una particolare struttura chimica ed è presente in grande quantità in tutti gli organi. Tra le proprietà di questo acido c’è la capacità di trattenere grandi quantità di acqua (azione umettante) e l’attività dovuta alla particolare struttura gelificante (azione lubrificante) entrambe molto utili per cornea e congiuntiva nel cosiddetto “occhio secco”. Questi aggregati, una volta applicati, vengono sottoposti fisiologicamente a depolimerizzazione, cioè vengono scissi in frammenti più piccoli, che esercitano importanti funzioni biologiche, perchè stimolano in maniera specifica le cellule, producono nuovo acido ialuronico e riparano i microtraumi, quelli che si determinano ad esempio con l’applicazione e l’uso prolungato delle lenti a contatto, svolgendo così un’importante azione riparatrice. Altra grande proprietà dell’acido ialuronico in collirio è l’azione antiradicalica, che consente di difenderci dai radicali liberi conseguenti all’esposizione oculare alle radiazioni ultraviolette. Ultima ma non meno importante è l’azione preventiva di questo tipo di acido, il rischio elevato che il sacco congiuntivale e la cornea si infettino, viene agevolmente prevenuto infatti dall’azione antibatterica di molecole naturali prodotte dalle stesse cellule, sotto l’azione biologica dei frammenti di acido ialuronico.
Per tutte queste ragioni è sempre utile avere con sè un pronto intervento in caso di irritazione o fastidio oculare. Ma come conviene utilizzarlo?
E’ consigliabile applicare una o due gocce per almeno tre volte al giorno, sull’occhio deterso ed asciutto, con le mani pulite, evitando di mescolare questo tipo di collirio con altri. Meglio in questo caso le formulazioni monodose, in quanto prive di conservanti ( necessari invece nelle preparazioni in flacone, per prevenire la contaminazione batterica del collirio), questi infatti, possono risultare ulteriormente irritanti per un occhio sensibile. Attenzione però perchè l’occhio è molto sensibile e  potrebbe infettarsi facilmente, per questo è necessario applicare il collirio in condizioni igieniche adeguate.

Il momento migliore per applicare il collirio è prima di uscire ma per utilizzarlo nel modo migliore dovete ricordarvi di alcune semplici ma fondamentali regole utili per i vostri occhi:
1) evitare gli ambienti troppo caldi e secchi
2) quando si è all’aperto, di giorno, indossare gli occhiali da sole
3) evitare di stare troppe ore davanti ai monitor (televisione, computer, smartphone, tablet) ed in ogni caso distogliere gli occhi dal computer almeno una volta ogni 20 minuti, fissando un oggetto distante almeno 5-6 metri per una trentina di secondi
4) utilizzare salviette ed asciugamani puliti per asciugare il viso
5) lavare spesso le mani
6) non sfregarsi gli occhi
7) non utilizzare troppo a lungo le lenti a contatto e mai mentre si dorme
8) utilizzare cosmetici specifici per il contorno occhi
9) utilizzare sugli occhi make-up di qualità ed oftalmologicamente testato
10) bere molta acqua e seguire una dieta ricca di frutta e verdura
Queste le regole di base. In caso di fastidi e sintomi persistenti è bene consultare lo specialista oftalmologo.

 

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]