L’UE autorizza la prima terapia con cellule staminali


Scritto da Areastream


L’UE autorizza la prima terapia con cellule staminali

I pazienti che soffrono di ADA-SCID potranno finalmente curarsi.

Sulle cellule staminali si è dibattuto molto. Ora l’Unione Europea dà l’ok per la prima cura a base di cellule staminali, contro una malattia rara, l’ADA-SCID. Si tratta di una patologia che compromette il sistema immunitario, a tal punto da non renderlo in grado di combattere le infezioni più comuni e si manifesta già a partire dai primi mesi di vita con infezioni ricorrenti, spesso sostenute da germi normalmente innocui. La terapia di risposta, appena autorizzata dall’UE, si chiama Strimvelis ed è indicata per pazienti con ADA-SCID, per cui non vi è disponibilità di donatori compatibili per il trapianto di cellule staminali. Per procedere con la diffusione della cura, ci si è basati su un campione di diciotto bambini trattati con Strimvelis. Su di loro, dopo tre anni, si è verificato un tasso di sopravvivenza al 100 %. Insomma, una terapia senza dubbio innovativa. A tale proposito, Martin Andrews, direttore dell’Unità per le malattie rare di GSK ha dichiarato: «L’approvazione è il risultato di molti anni di lavoro con i nostri partner a Milano ed è il prossimo passo per offrire un trattamento in grado di cambiare l’esistenza dei pazienti affetti da ADASCID e delle loro famiglie. È anche l’inizio di un nuovo capitolo nel trattamento delle malattie genetiche rare e speriamo che questo approccio terapeutico possa essere usato domani per aiutare pazienti con altre patologie rare».

Marianna Di Palo
Fonte: www.tgcom24.mediaset.it

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]