Virus dell’influenza: tutto quello che c’è da sapere


Scritto da Francesca Merlo


Virus dell’influenza: tutto quello che c’è da sapere

L’influenza è una malattia infettiva causata da un virus che ha la particolarità di modificarsi ogni anno. Per questo motivo il sistema immunitario non riesce a memorizzarlo e riconoscerlo in modo più o meno completo.

Virus dell’influenza 2016/17

L’Organizzazione Mondiale della Sanità, attraverso la sua rete di sorveglianza internazionale, ha comunicato i tipi di virus circolanti nella stagione 2016/17, con la raccomandazione di includere nel vaccino trivalente un nuovo sottotipo in sostituzione di un precedente ceppo, mentre nel quadrivalente ne viene aggiunto uno ulteriore. Sempre secondo L’OMS il quadrivalente offrirebbe una protezione preventiva completa verso l’influenza di tipo B.

Virus dell’influenza: come si trasmette?

La trasmissione dell’influenza si verifica nella maggior parte dei casi attraverso l’emissione di goccioline di saliva durante starnuti, tosse o semplicemente parlando. Queste emissioni possono entrare in contatto con le vie aeree o i polmoni delle persone vicine al malato. Bisogna fare attenzione anche a possibili contaminazioni di superfici o oggetti, che entrando in contatto con le mani possono poi interessare bocca o naso. È bene quindi lavare sempre le mani, coprire naso e bocca durante starnuti e tosse e, se con sintomi febbrili, rimanere in casa e usare mascherine nel caso di ambienti ospedalieri.
L’andamento dell’influenza è stagionale, con un esordio rapido dell’epidemia che in poche settimane raggiunge il picco massimo, seguito da una regressione che porta all’esaurimento nel giro di 5-6 settimane. In genere nella popolazione si verifica dapprima un aumento di episodi febbrili nei bambini seguito dalla comparsa dei sintomi negli adulti. Conseguenza immediata un incremento notevole di assenze sia scolastiche che lavorative. Esistono inoltre categorie particolarmente a rischio come bambini, anziani, donne in gravidanza e malati cronici.

Virus dell’influenza: terapia e prevenzione

La terapia dell’influenza è volta ad alleviare i sintomi, mentre la terapia antibiotica è inutile nel trattamento dell’ influenza propriamente detta.
Concludendo, le migliori armi preventive sono l’osservanza di semplici ma importanti norme igieniche e la vaccinazione.

 

 

Fonte: www.osservatorioinfluenza.it

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]