Aesthetics Awards: a Profhilo il premio come prodotto estetico innovativo dell’anno 2016


Scritto da Anna Invernizzi


Aesthetics Awards: a Profhilo il premio come prodotto estetico innovativo dell’anno 2016

Un appuntamento ormai tradizionale che ogni anno, a Londra, riunisce i più importanti professionisti e ricercatori del settore per celebrare i migliori prodotti della medicina estetica.


Erano oltre seicento gli addetti ai lavori, i medici e gli scienziati che hanno affollato lo scorso 3 dicembre la sala del Park Plaza Hotel della capitale britannica per assistere alla cerimonia di premiazione dell’Edizione 2016 degli Aesthetics Awards, il prestigioso premio che certifica le eccellenze e le migliori innovazioni mondiali sul tema dei prodotti di bellezza, delle tecniche e dei trattamenti estetici, delle cliniche estetiche ed in generale del comparto worldwide del wellness.
Numerose le categorie ed i premi assegnati che hanno visto protagonisti molti dei “best brand” del settore: fra questi anche la storica azienda svizzera IBSA, che peraltro ha sedi anche in Italia a Lodi ed a Roma, insignita del prestigioso premio Barry Knapp per il Prodotto Innovativo dell’Anno, appoggiato da Oxygenetix, che ha visto premiato fra tutti il rivoluzionario anti-age Profhilo, ideato e messo a punto per il biorimodellamento delle lassità cutanee.

Innovazione, biocompatibilità, risultati ottimali.

Un riconoscimento importante e significativo che chiude in bellezza una annata che per il brand svizzero si è già rivelata assai favorevole. Il premio Barry Knapp è infatti conferito dal comitato scientifico della rassegna londinese per premiare il prodotto che più di ogni altro si è distinto per il suo successo, la sua innovatività e la sua qualità nel vasto e dinamico mondo dell’estetica, segnando per il settore un significativo passo di evoluzione.
Caratteristiche che Profhilo possiede in toto grazie alla sua capacità, certificata dai risultati sul campo, di nutrire le cellule del derma, nello strato più profondo della pelle, e di ridare loro compattezza ed elasticità con un risultato che si rivela duraturo nel tempo.

Ma, oltre alla sua efficacia, anche altre caratteristiche hanno finito per mettere al centro dell’attenzione della giuria internazionale Profhilo: la sua biocompatibilità, innanzi tutto, grazie all’acido ialuronico biotecnologico ad alto grado di purezza che lo costituisce; il suo protocollo di trattamento “medio” che prevede solo due sedute a distanza di un mese per ottenere un risultato ottimale; la sua limitata invasività, dato che sono necessari solo cinque punti di iniezione per una perfetta riuscita del trattamento. Il tutto nella massima sicurezza data dalla tecnologia brevettata e dalla assoluta qualità del prodotto che limitano al minimo gli effetti collaterali.

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]