Tutelare la biodiversità: in Norvegia la banca dei semi


Scritto da Francesca Merlo


Tutelare la biodiversità: in Norvegia la banca dei semi

In previsione di disastri ambientali o guerre nucleari, in Norvegia è stato predisposto un sistema per tutelare la biodiversità del pianeta.

Forse a molti sembrerà una precauzione troppo pessimistica o allarmistica, ma, senza andare a scomodare le varie produzioni letterarie e cinematografiche distopiche, ambientate in scenari post-apocalittici, il rischio di gravi sconvolgimenti ambientali del pianeta o guerre nucleari è un’ipotesi di cui bisogna pur tenere conto.
Anche nel caso in cui questa eventualità sia davvero molto remota, è comunque necessario predisporre tutte le misure di sicurezza affinché la biodiversità del nostro pianeta possa essere tutelata, contro ogni evenienza.
Per questo motivo, in Norvegia, nell’arcipelago delle isole Svalbard, è stato costruito un bunker a 130 metri di profondità a prova di scioglimento dei ghiacci, in cui sono custodite le varie tipologie di semi. I semi vengono disposti all’interno di pacchetti termosaldati speciali, predisposti per la conservazione a lungo termine. La quantità di semi che è possibile conservare al sicuro nella struttura è oltre i 2 miliardi.
Il bunker è riconoscibile e visibile anche dal cielo, grazie al design di prismi di specchi e acciaio in grado di riflettere la luce; di notte, è invece illuminata da cavi ottici.
In questo modo, anche nel caso di una guerra nucleare, sarà possibile ricostituire l’ecosistema nella sua biodiversità originaria

 
Fonte: www.corriere.it

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]