Fast Radio Burst: scoperta l’origine dei segnali radio nello spazio


Scritto da Areastream


Fast Radio Burst: scoperta l’origine dei segnali radio nello spazio

Per la prima volta è stato localizzato un lampo radio con altissima precisione.Gli scienziati, in questi anni e – più precisamente a partire dal 2007 – hanno scoperto la presenza di segnali radio dalla durata di un millisecondo, chiamati lampi radio o fast radio burst. E il 18 aprile 2015, in Australia, è stato avviato un processo di analisi e di localizzazione che è durato fino ad oggi. Il risultato? I FRB provengono da una galassia lontana 6 miliardi di anni luce da noi!

Il primo segnale era stato captato dal radiotelescopio del CSIRO a Parkes, in Australia, per poi essere “ricercato” da numerosi telescopi di tutto il mondo, tra il cui il Sardinia Radio Telescope dell’Inaf e il telescopio Subaru del Giappone (NAOJ) sulle isole Hawaii. La cooperazione tra questi telescopi ha permesso di “seguire” la scia radio per 6 giorni, riuscendo a rilevare la posizione dell’FRB con una precisione 1000 volte migliore rispetto alle altre rilevazioni.

Le frequenze di questi lampi radio, inoltre, subiscono un fenomeno chiamato “dispersione”, legato alla quantità di materia che il segnale ha attraversato prima di essere recepito e in questo modo è stata “pesata” la materia presente nell’universo, stimando che sia solamente il 5% e che se ne riesca ad osservare solo la metà.

 

Fonti: focus.it, nature.com & astronomianews.it

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]