Il fratello minore della Luna


Scritto da Francesca Merlo


Il fratello minore della Luna

Ebbene sì: la Terra avrebbe potuto avere un secondo satellite, ma è solo un asteroide.

Un altro satellite oltre alla Luna? Sarebbe potuto accadere, se non ci fosse stata una distanza eccessiva. Il “fratello minore della Luna”, chiamato anche quasi-satellite, è un asteroide con un diametro stimato di 40-100 metri che il nostro pianeta avrebbe intercettato secoli addietro. Tuttavia, 2016 HO3, questo il nome dato all’asteroide, non può essere considerato un vero e proprio satellite a tutti gli effetti, perché gravita troppo lontano dall’orbita della Terra: la sua orbita è infatti ad almeno 14 milioni di chilometri dal nostro pianeta.
La scoperta è avvenuta lo scorso aprile, da un telescopio situato nelle Hawaii.
Ettore Perozzi è il responsabile delle operazioni presso il Centro coordinamento sui Neo dell’Esa (Agenzia spaziale europea) e, a questo proposito, ha dichiarato:
«Nonostante giri attorno alla Terra, non è la forza gravitazionale del pianeta a legarlo a noi ma una particolare geometria. L’asteroide 2016 HO3 si trova a una distanza di circa 15 milioni di chilometri da noi (la Luna dista 380 mila km), ossia oltre dieci volte oltre il punto dove la forza gravitazionale di Terra e Sole sono in equilibrio».
Il quasi-satellite continuerà in questa sua orbita per almeno un altro secolo, prima di proseguire per la sua strada.
Fonte: www.corriere.it

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]