“iBot” è l’innovazione per chi ha difficoltà motorie


Scritto da Marianna Di Palo


“iBot” è l’innovazione per chi ha difficoltà motorie

Salire le scale e passare alla posizione in piedi grazie a una rivoluzionaria sedia a rotelle.

Rivoluzionaria e hi-tech, “iBot” è una sedia a rotelle 4×4, che aiuta chi è in difficoltà motorie e, a breve, potrà essere rilanciata sul mercato.

La notizia è importante perché, grazie al tecnologico sviluppo in verticale e tramite due set di ruote, la sedia motorizzata può consentire ai diversamente abili di salire le scale e di passare dalla posizione seduta a quella in piedi. In questo modo, per chi è seduto, è possibile parlare e camminare, regolando l’altezza della sedia in base a quella del proprio interlocutore.

L’idea innovativa è dell’americano Dean Kamen, che lanciò il progetto “iBot” alla fine degli anni novanta per permettere a chi avesse difficoltà motorie di salire le scale in autonomia e di percorrere strade anche accidentate. Un’invenzione tra le tante per Kamen, che, all’età di 65 anni, vanta molteplici brevetti: una macchina regolatrice delle dosi di insulina, un dispositivo per dialisi con le dimensioni di un libro e un sistema per la purificazione delle acque. Oltre a un braccio robotico che sostituisce gli arti naturali.

Un ostacolo per i fans di “iBot” è forse il prezzo: venticinque mila dollari, una cifra che si spera vada al ribasso.

 

Fonte: http://openinnovation.startupitalia.eu/53475-20160528-dean-kamen-toyota-sedia-a-rotellehttp://allcompanies.website/2016/05/30/versatile-ibot-sedia-a-rotelle-per-fare-un-ritorno/

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]