Terapia di coppia, i 5 principi da seguire


Scritto da Chiara Mastropasqua

Neuro scienziata / Neuro Scientist


Terapia di coppia, i 5 principi da seguire

Sebbene esistano scuole di pensiero e approcci differenti alla terapia di coppia, è possibile identificare cinque principi fondamentali affinché essa risulti efficace per ristabilire l’armonia nella coppia.

1. Terapia di coppia: cambiare la visione di una relazione

Uno degli step fondamentali nella terapia di coppia è quello di supportare i partner a guardare e analizzare la relazione da un punto di vista più oggettivo e distaccato. Questo processo avviene attraverso la valutazione obiettiva delle dinamiche di coppia e l’identificazione delle cause di attrito. Nonostante le molteplici strategie di analisi, l’obiettivo finale è sempre quello di alterare in modo funzionale la visione che la coppia ha di sé e delle proprie interazioni.

2. Modificare i comportamenti disfunzionali

Come facilmente intuibile, uno degli obiettivi fondamentali della terapia di coppia è quello di indurre una modificazione dei comportamenti disfunzionali dei due partner, supportando un miglioramento delle interazioni e assicurandosi che i partner non ricorrano ad azioni che risultino in un danno fisico, psicologico o economico del partner.

3. Diminuire l’allontanamento emotivo

Evitare di esprimere i propri sentimenti aumenta sensibilmente il rischio di distanza emotiva, che rappresenta un ostacolo importante alla crescita della coppia. Il distacco emotivo può derivare da bisogni di attaccamento insoddisfatti durante l’infanzia e da una conseguente paura di rifiuto qualora questi bisogni vengano espressi apertamente  (teoria dell’attaccamento) o dall’assenza di rinforzo positivo (teoria cognitivo-comportamentali). In entrambi i casi la terapia di coppia insegna ad entrambi i partner a tirare fuori emozioni e pensieri senza il timore di esprimersi di fronte all’altro consentendo il riavvicinamento emotivo tra i due.

4. Migliorare la comunicazione

Uno degli aspetti fondamentali affinché la Terapia di Coppia risulti efficace, è quello di rendere la comunicazione tra i partner più fluida e funzionale. La coppia deve essere quindi sostenuta per imparare a parlarsi, ad ascoltare in modo proattivo ed empatico, ad essere di supporto l’un l’altro, a diminuire i toni conflittuali mostrandosi comprensivi verso l’altro. Va però ricordato che il supporto alla comunicazione durante la terapia di coppia può variare considerevolmente a seconda del tipo di interazione che i due partner hanno tra loro (coppie abituate alla continua critica reciproca richiedono un approccio opposto rispetto a coppie abituate a evitare il conflitto a tutti i costi).

5. Promuovere i punti di forza

Mettere in luce tutti punti di forza della relazione di coppia e potenziarne la resilienza rappresenta un punto cruciale della terapia di coppia. La focalizzazione della terapia sulle problematiche relazionali, rende spesso facile perdere di vista gli ambiti  in cui la coppia funziona efficacemente. Evidenziare e supportare i punti di forza della coppia aiuta i partner a trarre più piacere dalla relazione e a renderli quindi più predisposti a venirsi incontro.

Ogni coppia va incontro a sfide continue. Guardando oggettivamente la propria relazione, riducendo i comportamenti disfunzionali, condividendo emozioni e sentimenti, comunicando in modo chiaro ed efficace e enfatizzando gli aspetti positivi della relazione è possibile superare momenti di crisi e ristabilire l’armonia tra i tra i partner.

Fonte: Benson, L. A., McGinn, M. M., & Christensen, A. (2012). Common principles of couple therapy. Behavior Therapy, 43(1), 25-35. doi:10.1016/j.beth.2010.12.009

 

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]