Quando la carezza del sole aiuta l’umore


Scritto da Areastream


Quando la carezza del sole aiuta l’umore

Chi tra di noi non ha mai sperimentato gli effetti benefici dei raggi del sole sulla nostra pelle? La luce è calore e vita per tutti noi e i suoi benefici sono indubbi.

Prendere il sole si è rivelato essere un vero e proprio antidepressivo naturale a cui si può far ricorso quando ci capita di sentirci affaticati o un po’ sottotono. Passeggiate mattutine all’aria aperta, ad esempio, sono fortemente indicate soprattutto per chi soffre di depressione, meteoropatia o disturbi dell’umore. In alcuni casi diventa una vera e propria terapia (elioterapia).

Secondo alcuni studi americani, una vita al sole riduce anche il rischio di alcuni tipi di tumore, in particolare al seno, al colon, all’utero, allo stomaco e all’esofago. Il sole è poi un ottimo alleato nella lotta contro i problemi della pelle come la psoriasi, l’acne e gli eczemi.

Sul fronte psicologico, la presenza del sole migliora l’umore in quanto viene stimolata la serotonina, il cosiddetto ormone del buonumore. Se si uniscono giornate di sole all’esercizio fisico all’aperto i benefici sull’umore sono quasi immediati, con l’effetto di creare un equilibrio tra gli ormoni del ciclo luce-buio a favore di tutta una serie di processi metabolici che portano al buon umore.

L’esposizione alla luce solare, per essere corretta e non dannosa, deve essere quotidiana e distribuita in modo equilibrato nel corso della giornata, così come avviene per l’apporto nutrizionale.

Sono molti, quindi, i fattori che intervengono nell’influenzare il nostro comportamento, il nostro umore e le nostre decisioni. Conoscerli ci permette di star meglio, vivere più sereni e con il sorriso sulle labbra.

Dott.ssa Valeria D’Antonio

Psicologa clinica e mediatrice familiare

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]