La psicologia dei colori


Scritto da Areastream


La psicologia dei colori

I colori nella vita hanno sempre dei significati molto importanti. La nostra tavola dei colori dipende dal modo in cui percepiamo i colori esterni e da quali concetti emozionali gli associamo inconsciamente.

Utilizzare l’intera tavolozza durante la vita di tutti i giorni è un modo originale e diffusissimo per liberare le emozioni e aiutarci a superare piccoli disturbi. Proprio per l’appartenenza al campo dell’esperienza quotidiana, l’uso dei colori stimola la creatività; colorare, infatti, non è un’attività pensata solo ed esclusivamente per i bambini, ma un modo creativo e intelligente per sfogare stress e tensioni che si accumulano a causa dei ritmi frenetici della vita quotidiana. Inoltre, aiuta a ritrovare il proprio equilibrio.

In psicologia, la chiave è rappresentata dalla logica autoregolativa di Lüscher che, con il test dei colori, permette di comprendere la realtà emozionale della persona. È basato sul fatto che una particolare attrazione o repulsione nei confronti di un colore siano riconducibili a particolari stati psicofisici ed emozionali, generati da ogni colore nell’osservatore. Bisogna poi tenere conto che la preferenza mostrata verso ciascun colore e le reazioni che provoca nel soggetto cambiano a seconda degli individui e anche a seconda dei vari momenti della vita in uno stesso individuo. In breve, i colori parlano di noi, dando precise informazioni su bisogni, desideri, rifiuti e paure ed esprimono una vasta gamma di sentimenti ed emozioni: basta saper decifrare il messaggio.

Dott.ssa Valeria D’Antonio

Psicologa Clinica e Mediatrice Familiare

Fonte: www.cosebellemagazine.it

[rrssb options="email,facebook,twitter,pinterest"]